3 migliori azioni di miniere d’oro da comprare nel 2020

Questa società di estrazione dell’oro a grande capitalizzazione e due titoli d’oro sottovalutati potrebbero avere molto successo nel 2020

Si parla sempre dell’oro come bene rifugio e il 2019 è stato il suo anno, grazie alla volatilità nei mercati globali, innescata in gran parte dalle tensioni commerciali tra Stati Uniti e Cina. La prova sta nei prezzi dell’oro, che hanno guadagnato terreno stabile negli ultimi due mesi circa dopo un doloroso inizio dell’anno.

L’ambiente fa ben sperare per le società di estrazione dell’oro che negli ultimi tempi si sono concentrate sulla promozione della produttività e dell’efficienza dei costi. Sebbene sia difficile prevedere la direzione dei prezzi dell’oro, le turbolenze nel mercato azionario e i timori diffusi di un rallentamento economico nel 2020 rendono agli investitori un momento opportuno per considerare l’aggiunta di titoli d’oro al proprio portafoglio. Barrick Gold ( NYSE: GOLD ) , Kirkland Lake Gold ( NYSE: KL ) e SSR Mining ( NASDAQ: SSRM ) sono tre principali titoli minerari d’oro che potresti prendere in considerazione per il 2020. Ecco perché.

Durante i nove mesi chiusi al 30 settembre 2018, le entrate di Barrick sono diminuite del 13% e l’utile netto rettificato è crollato di quasi il 45%, anno su anno. Il costo onnicomprensivo – o AISC, una misura di costo globale utilizzata nell’industria dell’oro – è salito a $ 813 l’oncia d’oro da $ 750 l’oncia nel periodo di un anno fa.

Anche il declino della guida alla produzione per l’intero anno di Barrick all’inizio dell’anno non si è adattato bene al mercato: si aspetta di produrre 4,5 milioni-5 milioni di once contro 5,32 milioni di once nel 2017. Anche se la caduta è in gran parte dovuta alla vendita di quote in la sua miniera di Veladero, il mercato ha comunque mandato le azioni di Barrick a crollare ai minimi di 52 settimane a settembre prima di eseguire nuovamente il backup del camion su una notizia sorprendentemente grande.

Correlati >> Quotazione oro

3 migliori azioni di miniere d'oro da comprare nel 2020

Barrick sta acquisendo Randgold Resources per creare la più grande società di estrazione dell’oro quotata in borsa al mondo. Secondo le stesse stime di Barrick, la nuova società, che dovrebbe commerciare con il ticker GOLD, sarà proprietaria di cinque delle migliori miniere d’oro di livello 1 di livello 1 al mondo (le attività minerarie di livello 1 sono in genere grandi miniere a basso costo con una lunga durata) e essere il più grande produttore di oro, basato sulla produzione di oro combinata di Barrick e Randgold nel 2017 di circa 6,5 ​​milioni di once.

L’acquisizione di Randgold, quindi, è innegabilmente una grande mossa che, se gestita abilmente, potrebbe essere un punto di svolta per Barrick. Il 2019 sarà un anno cruciale e alcune delle cose che gli investitori possono aspettarsi di vedere sono:

Vendite di beni e riduzione dei costi : il CEO di Randgold Mark Bristow, che assumerà il ruolo di CEO della società combinata, sta cercando di vendere attività non core e ridurre i costi.
Bilancio più solido: Barrick dovrebbe continuare a ridurre il debito. Al 30 settembre, quasi l’85% del debito a lungo termine non era scaduto prima del 2032. Randgold non ha debiti a lungo termine.
Dividendi più elevati: il dividendo annuale di Barrick di $ 0,16 per azione per il 2018 rappresenta un aumento del 33% dal 2017. Il management punta a far crescere ulteriormente i dividendi all’aumentare del flusso di cassa.
Progressi in Tanzania: Bristow è pronto a risolvere le controversie fiscali in sospeso che hanno bloccato le operazioni dell’Acacia Mining con sede in Tanzania, di cui Barrick possiede il 64% del capitale.
In breve, Barrick è in una fase di trasformazione, che rende lo stock un acquisto interessante in questo momento.

Kirkland Lake: uno stock d’oro sottovalutato
Una delle società di estrazione dell’oro meno conosciute con quattro miniere di produzione in Canada e Australia, Kirkland Gold sta crescendo a un ritmo sorprendente.

Dopo aver chiuso l’anno fiscale 2017 con una produzione d’oro record di 596.405 once, grazie a un aumento della produzione del 74% dalla sua miniera di Fosterville in Australia e alla maggiore produzione da tutte le miniere, Kirkland ha piani ancora più grandi per il 2019 e oltre.

Kirkland punta alla crescita annuale della produzione dal 10% al 15% nei prossimi tre anni e spera di raggiungere 1 milione di once entro il 2021, con la metà proveniente da Fosterville. Il suo AISC, nel frattempo, dovrebbe scendere da $ 930 l’oncia d’oro venduta nel 2016 a $ 735- $ 760 l’oncia nell’anno 2018 e solo $ 630- $ 680 l’oncia nell’anno 2019.

L’aumento dei costi di produzione e in calo costituisce una combinazione formidabile per qualsiasi azienda mineraria.

Inoltre, mi aspetto che le spese in conto capitale di Kirkland raggiungeranno il picco nel 2019 e si ridurranno da lì mentre si concludono i principali programmi di espansione. Ciò dovrebbe comportare maggiori flussi di cassa liberi, parte dei quali probabilmente andranno agli azionisti sotto forma di dividendi più elevati. Kirkland ha già aumentato i suoi dividendi due volte da quando ha iniziato a distribuire un dividendo trimestrale da metà 2017. Nel complesso, Kirkland sembra essere su basi solide, motivo per cui mi aspetto che lo stock continui a comandare un premio rispetto ai coetanei minerari di medio livello nel breve termine.

Estrazione mineraria SSR: un piccolo minatore d’oro con un enorme potenziale
Lo stock minerario di SSR sembra finalmente esplodere dopo essere stato scambiato in un intervallo ristretto per quasi due anni e mezzo. Ci sono solide ragioni per cui il mercato sta diventando sempre più rialzista riguardo alla società mineraria canadese con tre miniere operative, una ciascuna in Nevada, Saskatchewan e Argentina: i suoi piani futuri.

Negli ultimi anni, la produzione equivalente in oro di SSR Mining è rallentata, ma è sull’orlo di un’inversione di tendenza, con il minatore che prevede che la sua produzione equivalente in oro crescerà del 41% entro il 2021 grazie principalmente alla sua miniera di punta, Marigold in Nevada.

Nel giugno 2018, SSR Mining ha aggiornato la durata della vita della miniera di calendula fino al 2027 e ha previsto che la produzione salirà del 30% dal 2017 a 265.000 once nel 2021 e 2022 ciascuno. Nel frattempo, la produzione della miniera Seabee dell’azienda in Canada è aumentata costantemente dal 2014, creando un nuovo record ogni anno che passa (si noti che SSR Mining ha acquisito questa miniera nel 2016). Entro il 2020, la produzione di Seabee dovrebbe saltare di quasi il 40% e il costo in contanti per scendere di quasi il 26% a $ 442 per oncia d’oro. Il progetto Chinchillas di Argentina di SSR Mining ha anche una forte visibilità della produzione di argento.

In breve, è una storia simile a quella di Kirkland: quella dell’aumento della produzione e del calo dei costi. Aiuta anche che SSR Mining ha un bilancio piuttosto solido, che detiene quasi il doppio della quantità di debito a lungo termine in contanti e equivalenti a partire dall’ultimo trimestre, come mostra il grafico sopra, e inoltre genera flussi di cassa liberi positivi. SSR Mining ha tutti gli ingredienti in atto per fare il prossimo salto di crescita, rendendolo uno stock d’oro convincente da possedere in questo momento.

Cosa succede nei mercati finanziari

Migliori titoli finanziari

PayPal investe in Uber

ETF 5G 

Azioni Qualcomm 

Migliori azioni secondo gli Hedge Fund 

Cannabis legale 

Azioni Uber 

Portafoglio titoli in ETF 

IPO Pinterest 

Ipo Pinterest  

ETF Consigliati 

Investire in ETF 

Il Governo italiano prevede la stagnazione economica nel 2019

Investire nella Canapa Legale 

Come Comprare Azioni Amazon 

Mercati azionari oggi  

Fusione DB e Commercialbank 

Ocasio Cortez contro Trump 

Azioni Facebook, Tesla 

Via della Seta  

Warren Buffet strategie e consigli 

Assicurazione vita migliore 

L'Economia dalla parte dei consumatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *