IPO Pinterest 2019: Come Fa Soldi Pinterest

Piattaforma di social media e strumento di produttività Pinterest è tra le aziende tecnologiche di spicco che diventeranno pubbliche quest’anno tramite una IPO. In un deposito ha rivelato che sta offrendo 75 milioni di azioni Pinterest e ha fissato la forchetta di prezzo da $ 15 a $ 17 per azione. Ciò si traduce in una valutazione di $ 9 miliardi nella fascia più alta.
Fondata nel 2010, la società ha ricevuto $ 1,5 miliardi da 37 società tra cui Rakuten, Goldman Sachs ( GS ) e Andreessen Horowitz, secondo Crunchbase . È stato valutato a $ 12 miliardi durante il suo ultimo round di finanziamento nel 2017.
Circa 250 milioni di utenti, o “pinguini”, utilizzano la piattaforma bullet-like ogni mese per cercare e condividere immagini e altri contenuti sotto forma di “pins”.

Quando è stata fondato, Pinterest sembrava seguire il modello dei siti di social network come Facebook Inc. ( FB ), il che significava che mirava a sviluppare una massiccia rete di utenti prima e poi a installare mezzi per generare entrate in seguito. Ha generato 755,9 milioni di dollari di entrate nel 2018, con un balzo del 60% rispetto all’anno precedente, secondo il recente deposito.

“Siamo ancora nelle prime fasi dei nostri sforzi di monetizzazione.Oggi, i nostri prodotti pubblicitari aiutano le aziende a raggiungere i Pinners attraverso il loro percorso decisionale”, ha detto la società, citando un sondaggio di Talk Shoppe che ha rilevato che il 68% degli utenti attivi settimanali un nuovo marchio o prodotto su Pinterest. “Rispondiamo a diversi obiettivi degli inserzionisti attraverso il nostro formato di annuncio Pin promosso, che contiene una singola immagine, un carosello di immagini o video.La nostra capacità di sviluppare nuovi e migliorare i prodotti pubblicitari esistenti sarà un importante motore della nostra crescita futura.”

Quindi, come Pinterest è diventata una delle società di social media più pubblicizzate dagli investitori e che cos’è una spilla promossa? Continuate a leggere per scoprirlo.

IPO Pinterest 2019: Come Fa Soldi Pinterest

Perni di monetizzazione

Prima di esaminare i metodi più tradizionali per generare entrate, vale la pena esaminare come Pinterest abbia utilizzato il proprio sistema di pin esclusivo per creare opportunità di monetizzazione . La società ha integrato un pulsante “compra” che consente agli utenti di acquistare prodotti aggiunti direttamente da Pinterest, piuttosto che visitare un sito commerciale separato. I commercianti che partecipano a BigCommerce, Shopify o Salesforce Commerce Cloud hanno l’opportunità di collaborare con Pinterest; non è chiaro se Pinterest addebita commissioni da questi partner, secondo un rapporto di Feedough .

Pin promossi

La principale fonte di entrate di Pinterest è quella che definisce “spille promosse”. Queste spille speciali sono effettivamente pubblicità, pagate dagli sponsor identificati. Come nelle caratteristiche della timeline di Facebook e in altre piattaforme di social media, le spille promosse sembrano molto simili (ma non esattamente uguali a) pin standard. Pinterest utilizza i dati dell’utente per indirizzare gli annunci pubblicitari in base agli interessi e alle ricerche degli utenti, nonché ad altri dati demografici. Dato che gli utenti appuntano elementi a cui sono già interessati, questo processo è relativamente semplice per l’azienda.

Indubbiamente, la componente pubblicitaria di Pinterest è la sua più grande fonte di entrate. Gran parte di queste entrate è stata stimolata da un maggiore interesse per la piattaforma mobile Pinterest, che è sempre più popolare tra i marchi di moda e di bellezza. Dato che gli utenti di Pinterest sono in gran parte donne e hanno redditi superiori alla media, questo forse sembra uno spazio naturale di forza per l’azienda.

Prossimi passi

Pinterest vedrà la sua IPO coincidere con quella di altre startup sociali di alto profilo come Uber, Airbnb e Lyft. Tuttavia, anche con un percorso per generare entrate che è diventato sempre più chiaro con il passare degli anni e una base di utenti che è aumentata, sarà comunque difficile per questa (o nessuna) nuova società di social media essere in grado di competere con il titanico duopolio di Google ( GOOG ) di Alphabet Inc. e Facebook. Tuttavia, la leadership di Pinterest ha adottato un approccio alla crescita molto meno aggressivo rispetto ai suoi concorrenti. Ciò potrebbe fare la differenza, dati i problemi che marchi, regolatori e utenti hanno con i giganti della tecnologia, come la diffusione di disinformazione e dati di misurazione imprecisi.

Collaboratore di Economia Italia dal 2012, scrive di economia, finanza e politica dal 2007. Diplomato in ragioneria, è pubblicista e operatore turistico, ha frequentato la Facoltà di Economia e Commercio e il Dipartimento di Lettere, lingue, letterature , civiltà antiche e moderne, presso l'Università degli Studi di Perugia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *