Gli ultimi Paradisi Fiscali ancora disponibili nel mondo

Nonostante le sua nuova politica di trasparenza per le banche, la Svizzera rimane nella lista nera dei paesi considerati dei Paradisi Fiscali.
Sono rimasti in 12 i Paradisi Fiscali del mondo, o almeno quelli considerati tali dal Global Forum sulla trasparenza che ha recentemente stilato un nuovo rapporto sui paesi considerati il paradiso degli evasori fiscali.
E’ proprio grazie a questo organismo Ocse se ora si sono stipulati dei rapporti di trasparenza bancaria tra Italia, Svizzera, Montecarlo e Liechtenstein.

Come dicevamo, nonostante la Svizzera abbia fatto dei passi avanti nella trasparenza é rimasto un paese da considerarsi come Paradiso Fiscale.
Vicino all’Italia, inoltre, vi é anche il Libano, da sempre centro di traffici di tutti i tipi.

Torneremo ancora su questo argomento, e vedrete come usare questi paradisi fiscali non é proprio così conveniente, al limite conviene fare come le grandi aziende, trasferire – in modo ufficiale e fiscalmente regolare – la propria sede legale in paesi europei che abbiano una tassazione minore a quella italiana, come il Lussemburgo o l’Irlanda.

Gli ultimi Paradisi Fiscali ancora disponibili nel mondo

Come fare la Voluntary Disclosure Come pagare meno tasse  in Europa
Detrazioni tasse Modello 730 2015 Certificazione Redditi CU2015

Sono ancora in tutto 12 i Paradisi Fiscali, secondo il Global Forum Ocse:

  1. Brunei,
  2. Isole Marshall,
  3. Dominica,
  4. Micronesia,
  5. Guatemala,
  6. Libano,
  7. Liberia,
  8. Panama,
  9. Nauru,
  10. Svizzera,
  11. Trinidad e Tobago
  12. Vanuatu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *