Evasione Fiscale nel Mondo: Paesi Dove si Evadono più Tasse

Dove c’è più evasione fiscale nel mondo? Dov’é che i contribuenti non pagano le tasse?

Troppo spesso, c’é un’informazione al limite della propaganda che dice che ‘l’Italia é il paese al mondo dove si evadono più tasse‘.
Innanzitutto, vi diciamo subito che l’Italia NON é il paese dove si evadono di più le tasse, come erroneamente spesso si pensa.
L’economia sommersa, é una grande fetta dell’economia in ogni paese del mondo, questo per vari motivi, che possono essere culturali, di un eccesso di burocrazia, un eccesso di pressione fiscale.
Certo è che l’evasione fiscale non porta soldi nelle casse di uno Stato, quindi lo Stato in questione, non potrà offrire i servizi quali ospedali, scuole, strade, pensioni, stipendi statali adeguati al suo PIL.
Bisogna anche aggiungere però, che l’economia sommersa, fa’ comunque ricchezza, anche se in modo indiretto.

Evasione fiscale: che cosa è

L’evasione fiscale è un termine usato per descrivere le varie attività che sono progettate per evitare il pagamento delle imposte. Queste attività possono variare da semplici omissioni o errori nelle dichiarazioni dei redditi a complesse strategie di pianificazione fiscale che sfruttano le scappatoie legali.

In generale, l’evasione fiscale può assumere due forme principali:

  1. Evasione fiscale illegale: Questa forma di evasione fiscale avviene quando un individuo, un’azienda o un’altra entità intenzionalmente evita di pagare le imposte dovute attraverso metodi illegali. Questo può includere la falsificazione delle dichiarazioni dei redditi, il mancato rapporto di reddito, o l’uso di frodi o inganni per evitare il pagamento delle imposte. Questo tipo di evasione fiscale è un reato e può comportare gravi sanzioni civili e penali.
  2. Elusione fiscale: L’elusione fiscale è un termine usato per descrivere le strategie legali usate per ridurre il debito fiscale. Queste strategie possono includere l’utilizzo di scappatoie legali, la pianificazione fiscale e altre tecniche di riduzione delle imposte. Anche se queste pratiche possono essere legali, possono essere viste come non etiche o ingiuste, soprattutto se consentono a individui o aziende ricche di evitare di pagare la loro “giusta quota” di imposte.

In molti paesi, le autorità fiscali come l’Agenzia delle Entrate in Italia lavorano per prevenire e perseguire l’evasione fiscale. Ciò può includere l’esecuzione di audit fiscali, l’applicazione di sanzioni e, in alcuni casi, la persecuzione penale.

 

Evasione fiscale in Italia

L’evasione fiscale è un problema significativo in molte parti del mondo, incluso l’Italia. In Italia, si stima che l’evasione fiscale costi al governo miliardi di euro ogni anno in entrate fiscali perse. Il problema è tanto diffuso che l’evasione fiscale è spesso descritta come un “sport nazionale” in Italia.

L’evasione fiscale in Italia si verifica in varie forme. Ad esempio, alcuni individui o aziende possono non dichiarare interamente i loro redditi al fine di ridurre la loro responsabilità fiscale. Altri possono utilizzare strategie più complesse, come la creazione di società offshore o l’uso di scappatoie legali, per evitare di pagare le imposte.

Per combattere l’evasione fiscale, l’Italia ha introdotto una serie di misure, tra cui l’uso di controlli fiscali e sanzioni. Ad esempio, nel 2019, l’Agenzia delle Entrate, l’ente italiano che riscuote le tasse, ha lanciato un piano di digitalizzazione per migliorare l’efficienza e ridurre l’evasione fiscale. Questo include l’uso di fatturazione elettronica e l’analisi dei dati per identificare possibili casi di evasione fiscale.

Nonostante questi sforzi, l’evasione fiscale rimane un problema significativo in Italia. Molti sostengono che per affrontare efficacemente il problema, è necessaria una combinazione di riforme fiscali, un’educazione fiscale migliore e un cambiamento culturale per far sì che il pagamento delle tasse sia visto come un dovere civico, piuttosto che un onere da evitare.

 

Differenze tra evasore totale, evasore parziale ed elusione fiscale 

Nel contesto delle norme fiscali italiane, l’evasione fiscale è un’azione illegale che comporta il mancato pagamento delle tasse dovute, mentre l’elusione fiscale si riferisce a pratiche legali che mirano a ridurre la responsabilità fiscale. Ecco una descrizione più dettagliata delle definizioni che hai menzionato:

  1. Evasore totale: Un evasore totale è un individuo o un’entità che non dichiara alcun reddito alle autorità fiscali, evitando quindi completamente il pagamento delle tasse. Questo comportamento è considerato un reato grave e può comportare pesanti sanzioni, multe e potenzialmente anche la prigione.
  2. Evasore parziale: Un evasore parziale è un individuo o un’entità che dichiara solo una parte del suo reddito reale alle autorità fiscali, riducendo in modo fraudolento il suo carico fiscale. Questo può includere la sottovalutazione del reddito, l’omissione di determinate entrate o la sovrastima delle spese. Anche questo è considerato un reato e può comportare sanzioni e multe.
  3. Elusione fiscale: A differenza dell’evasione fiscale, l’elusione fiscale è tecnicamente legale. Si tratta di utilizzare le leggi fiscali esistenti in modo da minimizzare la responsabilità fiscale. Questo può includere strategie come la pianificazione fiscale, l’uso di scappatoie legali, o la creazione di entità legali come società offshore per ridurre le tasse dovute. Tuttavia, sebbene queste pratiche siano legali, possono essere viste come immorali o non etiche, poiché permettono ad individui o aziende di evitare di pagare la loro “giusta quota” di tasse.

Le leggi fiscali italiane, come quelle di molti altri paesi, cercano di bilanciare la necessità di raccogliere entrate fiscali con la necessità di promuovere l’equità fiscale. Questo può comportare un delicato equilibrio, poiché le leggi fiscali devono essere sufficientemente rigorose da prevenire l’evasione fiscale, ma anche sufficientemente flessibili da permettere la pianificazione fiscale legittima.

 

Dove c’è più evasione fiscale nel mondo?

Evasione Fiscale nel mondo: i paesi dove si evadono più tasse
Dati aggiornati 2012, evasione fiscale in Europa di GDF

Non pagare le tasse dirette, non significa anche non pagare le tasse indirette.

Un lavoratore a nero, dovrà comunque comprare cibo ed altri beni di consumo ( e quindi ci pagherà l’IVA), dovrà pagarsi un affitto, la benzina, eccetera eccetera.
Per questo motivo, l’Unione Europea, ha giustamente messo nei futuri conteggi del PIL delle varie nazioni anche l’economia sommersa ( anche se il calcolo é fatto ovviamente in modo non certo preciso).

Friedrich Schneider, professore di economia presso Johannes Kepler University di Linz in Austria, é un co-autore del rapporto, “economie sommerse in tutto il mondo: Nuove stime per 162 Paesi 1999-2007“, sottolinea che i numeri dello studio si riferiscono solo al importo non pagato da parte di individui e imprese evitando tasse o fabbisogno di manodopera di legge.
Il problema è in aumento, sia nelle nazioni sviluppate e in via di sviluppo.
Vi diciamo subito, che il peggior trasgressore è l’ex repubblica sovietica della Georgia, dove si stima che il 72,5 per cento del PIL è stato tassato nel 2007.
Gli Stati Uniti, pur non essendo immune dall’economia sommersa, è il paese meno colpito il mondo da questo fenomeno con un nero pari al 9,0%.

PAESI DOVE SI EVADE DI PIù

Evasione Fiscale nel Mondo (% del PIL)

Nazione Percentuale
Georgia 72,5%
Bolivia 70,7%
Azerbaijan 69,6%
Perù 66,3%
Tanzania 63%
Ucraina 58,1%
Thailandia 57,2%
Zimbabwe 56,1%
Uruguay 56%
Guatemala 55%
Zambia 54,3%
Cambogia 54,2%
Honduras 54,2%
Haiti 53,7%
Bielorussia 53%
Congo 52%
Federazione Russa 52%
Armenia 51,7%
Ciad 50,5%
Benin 50,4%
El Salvador 49,5%
Rep. Dem. Congo 49,4%
Gabon 48,8%
Filippine 48,5%
Senegal 48,4%

Evasione Fiscale in Europa (% del PIL)

Nazione Percentuale
Italia 27%
Spagna 22,5%
Belgio 21,9%
Grecia NP
Germania 16%
Francia 15%
Olanda 13,2%
Regno Unito 12,5%

Stati Uniti

Nazione Percentuale
Stati Uniti 9%

“NP” indica che la percentuale non è pervenuta.

 

 

Dopo aver sfatato il mito che spesso sentiamo nelle discussioni da Bar per cui l’Italia sarebbe il paese con più evasione fiscale del mondo, possiamo tranquillamente sfatare il mito secondo cui più c’é evasione fiscale e più un’economia va male.
Il caso di nazioni come Belgio ( sommerso al 21,9%) e Germania ( i tedeschi evadono per un 16%) ci rincuorano.
Se é vero che tutti dobbiamo pagare le tasse e che sicuramente l’evasione fiscale é un problema per l’economia, possiamo dire che l’evasione fiscale è un problema che lega tutte le nazioni, che si tratta di un gap innanzitutto culturale, legato però anche alla burocrazia poco accessibile e alla eccessiva pressione fiscale.
Un’altra cosa che colpisce in questa classifica e che può far discutere è la grande evasione fiscale nei paesi africani.
Se tutti pagassero le tasse in Africa, sicuramente ci sarebbero meno migranti.

Evasione Fiscale in Italia: pagare tutti per pagare di meno, ma è vero?

Spesso si sente dire che se l’evasione fiscale in Italia scomparisse, pagheremo meno tasse.

Dal 1996 al 2011 (grazie all’introduzione dell’euro) l’Italia ha risparmiato circa 600 miliardi di euro di interessi causa calo spread, ma il debito pubblico non è diminuito, debito che purtroppo bisogna pagare poi con le tasse.

Cosa accadrebbe se si eliminassero i 150 miliardi di euro di evasione fiscale? Più o meno la stessa cosa, potremmo diminuire il debito pubblico il primo anno, si avrebbe un piccolo impatto, poi le cose più o meno riprenderebbero come prima.

evasione fiscale in europa
La pressione fiscale in Europa, nazione per nazione. Come si può notare, alcune nazioni dove c’è meno pressione fiscale, corrispondono alle nazioni dove c’è meno evasione fiscale, le nazioni dove v’è più pressione fiscale corrispondono alle nazioni dove v’è più evasione.

Fonti: Tax Research Bloomberg

Autore

  • Massy Biagio

    Amministratore e CEO del portale www.economia-italia.com Massy Biagio è anche analista finanziario, trader, si avvicina al mondo della finanza dopo aver frequentato la Facoltà di Economia e Commercio presso l’Università di Perugia. Collaboratore di varie testate online dal 2007, in cui scrive di economia, mercati, politica ed economia internazionale, lavoro, fare impresa, marketing, dal 2014 è CEO di www.economia-italia.com.

    Visualizza tutti gli articoli

Commenti

3 risposte a “Evasione Fiscale nel Mondo: Paesi Dove si Evadono più Tasse”

  1. Avatar Roberto Raimondi
    Roberto Raimondi

    Facciamo i furbetti, eh? C’è modo e modo di presentare i valori, e lei lo sa perfettamente. Ovvio che così sembrerebbe quanto da lei affermato, ma visto che non siamo degli sprovveduti, è evidente che i paesi che ci superano nella classifica hanno un PIL molto più basso del nostro. Se invece prendiamo l’evasione fiscale in termini assoluti, lei sa perfettamente che non ci batte nessuno. Ed è questo il valore che ci deve interessare, perché è quanto non può essere reinvestito in servizi, cioè quello che abbassa la qualità della vita di tutti noi.

  2. Avatar Lucian Leonte
    Lucian Leonte

    Un paese di ladri che tira giu l unione europeea.

  3. Avatar Johnny Bello
    Johnny Bello

    io penso che siamo tutti evasori.
    il dipendente pubblico che si fa malato, che esce, che fa finta di lavorare,
    il privato che cerca di incassare di più sapendo che in caso di pandemia si attaccherà a questa ceppa di Azzo, e quando starà male farà altrettanto e infine noi tutti che quando viene l’idraulico a casa ci dice 60 euro così o 95 con fattura e che io sappia, a meno che non abbiamo una forma di rimborso, tutti scelgono 60.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda, leggi, ascolta.