Come i cinesi evadono il Fisco per il 98% in Italia

Sembra proprio che l’Italia sia il paradiso fiscale per i cinesi.

E’ quanto emerge da uno studio fatto dal  Centro Studi e Ricerche Sociologiche “Antonella Di Benedetto” di KRLS Network of Business Ethics per conto di Contribuenti.it – Associazione Contribuenti Italiani.
Nello studio é evidenziato come il Nostro paese sia quello dove più i cinesi evadono rispetto al resto dell’Europa.

Come i cinesi evadono il fisco per il 98% in Italia

Le tasse più evase dai cinesi in Italia sono:

  • IRES
  • IRAP
  • IRPEF
  • IVA

Lo studio è stato fatto elaborando dati ministeriali, di istituti di statistica, e di polizia tributaria.
Sembra che ad ogni controllo di polizia tributaria siano state trovate una o più irregolarità, che hanno portato a volte a sanzioni amministrative, altri a veri e propri reati penali. In pratica emerge che in queste attività non si fanno scontrini, quindi si evada l’IVA e che le altre tasse – semplicemente – non si denuncino. Questa anomalia che accade più in Italia che negli altri paesi UE accade in quanto il sistema di controlli consentirebbe di farlo.

Collaboratore di Economia Italia dal 2012, scrive di economia, finanza e politica dal 2007. Diplomato in ragioneria, è pubblicista e operatore turistico, ha frequentato la Facoltà di Economia e Commercio e il Dipartimento di Lettere, lingue, letterature , civiltà antiche e moderne, presso l'Università degli Studi di Perugia.

7 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *