Canone RAI su Bolletta della Luce: come e quando si paga

Dal 2016 il pagamento del Canone RAI ha subìto una profonda rivoluzione con cambiamenti che si sono succeduti fino ad oggi ecco oggi come e quando si paga il Canone Rai nella Bolletta della Luce.
Il Canone RAI si paga insieme alla bolletta della luce, ed ha un importo di 90 euro che viene rateizzato nella bolletta. In pratica le 6 bollette della luce che arrivano ogni 2 mesi, sono aumentate di 18 euro che è la rata del Canone TV, per un importo totale di 90 euro all’anno.

Il Canone TV si potrà pagare anche con il Modello F24 in caso non abbiate un contratto della luce a Vostro nome o tramite la pensione.
Era stato il Primo Ministro italiano dell’epoca, Matteo Renzi, invitato ad una trasmissione Televisiva ad accennare a questa possibilità, un’idea antica, ripresa più volte da vari partiti ma che ora – grazie al PD – sembra proprio stia prendendo una forma reale.

Agosto 2016: stanno arrivando presso le abitazioni di tutti gli italiani le bollette della luce maggiorate dal Canone RAI. Anche alla Nostra redazione è finalmente arrivata la fattura dell’energia elettrica maggiorata dall’importo per il Canone annuale RAI, ecco in che termini.
Nella bolletta della luce riguardante il periodo Maggio-Giugno 2016, che il postino ci ha recapitato il giorno 5 Agosto, c’è una voce in più. Oltre ai 50 euro di energia elettrica che abbiamo normalmente consumato, c’è la voce “Canone di abbonamento alla TV per uso privato” e l’importo è di 70,00 euro.

Ecco un esempio della Bolletta della luce Maggio – Giugno 2016:

 Energia elettrica consumata   50,00 euro +
 Canone di abbonamento Tv  70,00 euro =
 Totale importo da pagare  120,00 euro
Dal 2018 l’importo del  Canone RAI è di 90 euro all’anno.
Il pagamento avviene tramite bolletta della luce. Dato che le bollette arrivano ogni 2 mesi, l’importo è di 18 euro ogni bolletta.

Pagamento del Canone RAI dal 2020: 

18 euro in bolletta della luce x 6 bollette all’anno = 90 euro all’anno 


ATTENZIONE : In molti ci chiedevano se questo importo si può pagare separatamente. Questo NON SI PUO’ fare: la bolletta della luce va pagata nella sua interezza, altrimenti si rischia di diventare morosi rispetto l’azienda erogatrice di energia elettrica e si può quindi rischiare di vedersi staccate la luce in casa.
Dopo aver pagato queste 70 euro in questa bolletta, bisognerà ancora pagare altre 30 euro nella bolletta di Luglio – Agosto 2016, che ci arriverà a casa presumibilmente a Settembre 2016.
Ricordiamo infatti che l’importo del Canone RAI è di 100 euro, non più di 120.

Aggiornamento 14 gennaio: ormai sembra certo che inizieremo a pagare il Canone RAI nella bolletta elettrica di Luglio. In pratica, visto che le 100 euro del Canone RAI dovranno essere ‘spalmate’ su 1 anno di bollette e che queste arrivano ogni 2 mesi, la bolletta elettrica di luglio 2016 che ci arriverà dovrebbe ammontare alla normale bolletta di quel periodo + 50 euro.
Le altre non si sa ancora bene come saranno inserite nelle altre bollette, visto che poi c’è quella di settembre e per finire quella di dicembre, ma c’è altro ad alimentare la confusione e la difficoltà a far pagare a tutti il Canone Rai.
Secondo il comunicato dell’Agenzia delle Entrate che Noi pubblichiamo qui di seguito, il Canone RAI  dovrà essere pagato “il canone verrà addebitato nella bolletta elettrica della casa di residenza a prescindere dalla persona a cui è intestata
Come sottolinea anche Il Sole 24h sarà una specie di impresa titanica per l’Agenzia delle Entrate distinguere ed intrecciare i dati tra residenti di una casa, intestatari della bolletta elettrica?
La Nostra opinione è che ne vedremo delle belle, probabilmente a Luglio il Governo dovrà fare un’apposita legge per riuscire a venire a capo di questa intricata vicenda. Se per far pagare il Canone RAI a tutti ( come è giusto) bisogna far collassare un intero dipartimento dell’Agenzia delle Entrate conviene?
Noi una soluzione non ce l’abbiamo, ma questo modo di riscuote il CANONE RAI non ci piace, per niente.

Canone Rai se si inizia a pagare in bolletta, bisogna pagare anche quelli vecchi.

Chi non ha mai pagato il Canone Rai ed inizierà a farlo dal 2016, dovrà pagare anche tutti i Canoni che non ha pagato prima, indietro di almeno 10 anni.
Si tratta di una notizia che sta girando in siti specializzati di diritto e che é anche facile capire di cosa si tratta.
Chi paga per la prima volta ( non importa se ha o non ha il televisore) nella bolletta della luce, è come se desse il suo consenso e dicesse “Sì, io ho pagato ora la bolletta, ma prima ho evaso questa imposta”, gli scenari che si apriranno sono imprevedibili, perché se la legge rimane così, si rischia di vedersi arrivare una fattura che include 10 anni di arretrati, pari a circa 1.200 euro più tutti gli interessi passivi più le sanzioni previste, per una cifra complessiva che possiamo tranquillamente prevedere sopra ai 2.000 euro. Quando diciamo ‘dieci anni’, perché di solito cifre non pagate di oltre dieci anni nemmeno vengono richieste.

Scarica Modello Esenzione

Come evitare di dover pagare gli arretrati se finora non si è pagato il canone Rai?

Nel momento in cui si paga la prima bolletta della luce con il Canone Rai, è come se si desse un tacito assenso a dire che finora il Canone Rai lo si è evaso, questo potrebbe far scattare degli accertamenti.
L’unico metodo di dimostrare che non si è pagato il Canone perché non si aveva la Tv, è quello di presentare uno scontrino con l’avvenuto pagamento del televisore solo nel 2016, altrimenti ricorrere alle vie legali.
Purtroppo però, questa é una pratica che non potrebbe essere sufficiente.
L’unico modo per non far pagare ad evasori e non 10 anni di canone arretrato ( con sanzioni che possono arrivare fino a 5 volte il canone stesso) é un futuro provvedimento di legge che possa in qualche modo porre un rimedio a questo ‘vuoto legislativo’ e quindi non sanzionare gli evasori.

Ma come funzionerà?

  • Come si pagherà il Canone TV con la bolletta dell’elettricità?
Aggiornamento 19 novembre: il canone Rai in bolletta diviso in dieci rate:
Il contenuto della legge di Stabilità, in aula giovedì, inizia ad essere sempre più definito e gli interventi riguarderanno molteplici settori.
Per quanto riguarda il pagamento del canone Rai in bolletta, provvedimento più volte annunciato, in base agli ultimi emendamenti verrà pagato direttamente in bolletta elettrica in dici rate distinte.
In base alle dichiarazioni rilasciate dalla relatrice Chiavaroli l’incremento di gettito derivante dalla lotta all’evasione al mancato pagamento del canone Rai (il pagamento del canone è attualmente effettuato da 16 milioni su 23 milioni di famiglie), sarà utilizzato per incrementare la no tax area dei pensionati ( si parte da 7.750 euro per gli under 75 e dagli 8 mila euro per gli over 75, come previsto all’interno della bozza di Legge di Stabilità).
Per quanto riguarda gli immobili, dove si preannunciano interventi per circa 150 milioni di euro, oltre all’abolizione della Tasi sulla prima casa, si prevedono agevolazioni fiscali con l’abbattimento del 25 % per i proprietari di seconde case che affittano l’immobile a canone concordato.
Ulteriori sconti fiscali sono anche previsti per i cittadini che sono in possesso di un solo immobile e la lasciano in comodato d’uso ai figli.
Altre esenzioni dal pagamento Imu sono in programma per cooperative a proprietà indivisa.
All’interno della legge di Stabilità non sarà comunque presente l’agevolazione riguardante le case assegnate agli ex coniugi (coniugi separati o divorziati), visto che in base alle dichiarazioni rilasciate dal Ministero esistono già agevolazioni per queste tali tipi di soggetti.
Per quanto concerne l’esenzione riconosciuta a chi concede in comodato d’uso ai figli l’immobile di proprietà, si prevedono una serie di condizioni per evitare fenomeni elusivi. Infatti il padre che concede l’uso della casa al figlio deve registrare il contratto e l’immobile deve essere adibito ad abitazione principale.
 

Aggiornamento martedì 20 ottobre: finalmente si conoscono i termini esatti di come si pagherà il canone RAI dal 2016: in ogni bolletta della luce elettrica ci sarà un aumento di 16,66 euro. In pratica per tutte le 6 bollette che ogni anno arrivano a casa degli italiani ( arrivano ogni 2 mesi).

Se a dirlo é facile, burocraticamente non è così semplice, tanto che sia enti di distribuzione dell’energia elettrica, partiti dell’opposizione, associazioni di consumatori si sono detti completamente contrari, sia perché potrebbe essere addirittura anticostituzionale, sia perché proprio a livello burocratico potrebbe diventare assolutamente impegnativo.

Canone RAI su Bolletta della Luce: come e quando si paga
come pagare il canone rai nella bolletta della luce 2016

 

Tax Day che cos’é Esenzione Tasse
Risparmiare su Tasse sulla Casa Scadenza TARI
Divieto di Fumare ora anche in Auto Come funziona la Nuova Tassa sui Funerali

Come e quando si pagherà il Canone Rai con la Bolletta della luce:

  • Si pagheranno 100 euro, invece che i 113 che si pagavano fino all’anno scorso.
  • Il Canone RAI si pagherà a rate sulle bollette, ogni 2 mesi , a rate da 16,66 euro l’una, quindi per 6 rate, cioé 12 mesi, visto che le bollette elettriche scadono ogni 2 mesi. In pratica pagheremo il Canone Rai tutto l’anno, da gennaio ad ottobre, 16,66 euro ogni 2 mesi, sulla bolletta della luce. Prima lo volevano fare in 2 rate, ma avevano paura dell’evasione.
  • In caso di inadempienza ( cioé se si pagherà solo l’importo della luce e non quello del Canone Rai) NON VERRA’ STACCATA LA LUCE , un dubbio che a molti era venuto. L’ente erogatore a quel punto, farà una segnalazione ad Equitalia che provvederà a iniziare la procedura per il pagamento coatto, come ha fatto sinora.
  • Multa fino a 500 euro per chi non paga il Canone RAI.
  • L’esistenza di un’utenza fa scattare l’obbligo di pagare il canone.
  • Se si hanno più utenze, il Canone si pagherà solo insieme all’utenza dove si risiede.

Possibili problemi per la riscossione del Canone RAI dal 2016:

Se a gennaio mi arriva una bolletta dell’elettricità di 60 euro, cioé 40 euro di elettricità e 20 di canone Rai ma io ho solo 50 euro per pagare, cosa accadrà?
In teoria è come se avessi pagato la bolletta elettrica e solo 10 euro di canone Rai, e se invece le mie intenzioni erano quelle di pagare il Canone e NON tutta la bolletta, come posso far valere le mie ragioni ed i miei diritti di scegliere quello che voglio o quello che non voglio pagare??
Tutti al Governo dicono che non ci saranno problemi, ma Noi solleviamo fortissimi dubbi, come già hanno fatto associazioni di consumatori ed associazioni di distributori di energia elettrica questa soluzione, ci sembra peggiore del male; non ci scordiamo infatti che tutto questo trambusto lo si deve solo al fatto di voler recuperare un paio di miliardi di euro di evasione fiscale  del Canone RAI iniziativa lodevole, peccato si stia usando un mezzo del tutto inadatto – secondo il Nostro modesto parere – ma chissà, ne riparleremo il prossimo anno, forse siamo noi a vedere tutto scuro, e ‘fare i gufi’, come ama dire il Premier fiorentino.
Per altri Aggiornamenti su Tasse, CANONE RAI e Bolletta della Luce, seguici su FB.

ITC, Operatore Turistico, SMM, pubblicista finanziario, ha frequentato la Facoltà di Economia e Commercio e il Dipartimento di Lettere, lingue, letterature , civiltà antiche e moderne, presso UniPG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *