Aliquote IVA in Italia e nel mondo, novità 2018

Oggi vediamo cos’è l’IVA e le varie aliquote IVA in Italia e negli altri paesi del mondo. L’IVA è la tassa sui beni acquistati o sul loro utilizzo, un’imposta che grava direttamente sull’ultimo acquirente di un determinato prodotto. quando si va in un negozio e si acquista un elettrodomestico, ad esempio, il prezzo è diverso dal valore reale di quell’elettrodomestico: il motivo è che su di esso si paga un’imposta al 22%, ovvero l’IVA.

Questa tassa esiste non solo in Italia, ma in tutta l’Unione Europea, ed è anzi una tassa facente riferimento ad una normativa comunitaria. Con l’avvento della moneta unica nel 2001, infatti, sono venuti meno i cambi di valuta che si dovevano fare se ci si spostava da un paese all’altro. Allo stesso tempo, però, dato il diverso potere d’acquisto dei diversi paesi UE ( come potete leggere sotto) anche sotto un’unica moneta, l’IVA è servita per riequilibrare le differenze di prezzo di molti beni sia di prima che di seconda necessità, ma soprattutto è stata una norma che ha posto un freno al cosiddetto shopping di frontiera.

Come si può vedere bene dallo schema sotto, sapendo che in un paese limitrofo un bene sarebbe costato meno della metà, molti cittadini di vari paesi attraversavano i confini in maniera spasmodica, falsando il commercio locale e nazionale.
Per questo è stata creata l’IVA con le sue diverse aliquote.

Aliquote IVA 2017 novità

Cosa significa la sigla IVA e a quali beni o servizi si applica

 

IVA significa Imposta sul Valore Aggiunto, quindi imposta che si paga solo sul surplus di valore che l’oggetto ha acquisito in fase di commercializzazione (escluso, insomma, il suo valore reale iniziale). L’IVA che il cliente paga può essere su un bene o su un servizio. Essa si applica principalmente:

  • alla gestione d’impresa;
  • all’esercizio di un’arte o di una professione al servizio di terzi;
  • alle importazioni;
  • alle operazioni e transazioni economiche interne all’Unione Europea.

Tutti gli acquisti compiuti all’ingrosso o direttamente nel luogo dove il prodotto o il servizio è disponibile non beneficiano dell’IVA, che è quindi una tassa specifica per i commercianti e per gli esercenti che ricaricano il prezzo al consumatore facendo pagare a quest’ultimo i loro sforzi, la manodopera o la professionalità messa a disposizione del cittadino.
Ad esempio, un commerciante di vestiti che si serve all’ingrosso presso una rivendita di tessuti paga un’IVA molto bassa e direttamente al produttore che mette a disposizione i beni. Il consumatore che acquista un capo d’abbigliamento in una boutique, invece, paga il prezzo pieno del capo d’abbigliamento e in aggiunta quello dell’IVA, che il proprietario della boutique impone per essersi procurato i beni ed averli messi a disposizione di vendita.

 

Aliquote IVA: su cosa realmente si paga l’IVA e quali sono le fasce di pagamento

 

Le aliquote e i calcoli di pagamento dell’IVA sono differenziati a seconda del bene o del servizio commercializzato:

  • l’IVA minima al 4%: essa si impone sui beni di prima necessità, quindi quelli agroalimentari ed alimentari in generale, nonché sui quotidiani;
  • aliquota al 10%: essa si applica sulle forniture elettriche e di gas per le abitazioni, sull’acquisto di medicine e su servizi terziari riguardanti la ristorazione, gli alberghi o altri tipi di acquisto di servizi para-alimentari o di ricovero;
  • aliquota al 22%: quella che si applica sui beni veri e propri, i cosiddetti beni di consumo non necessari ma velleitari, che possono essere acquistati in maggiore o minore quantità a seconda della disponibilità economica e del potere d’acquisto del denaro in un determinato momento storico.

Servizi esenti da IVA:

Alcuni beni e servizi sono per legge privi di IVA: sono quelli che hanno un forte valore culturale, benefico o sociale per il luogo dove sono inseriti, oppure che sono diretti a fasce di popolazione protette e meritevoli di avere un servizio efficiente ed a basso prezzo (come ad esempio i bambini). I servizi che non sottopongono il cittadino al pagamento dell’IVA sono:

  • scuole per l’infanzia e asili
  • enti ed istituzioni museali
  • enti che forniscono servizi educativi o ricreativi
  • enti sociali
  • enti di cura fisica e psicologica

L’Iva aumenta lentamente: dall’attuale 22% fino ad arrivare al 25,5% nel 2018. L’aumento dell’IVA sarà dipendente dalla spending review cioè: se non si rispetteranno i parametri di spending review, una clausola di salvaguardia farà aumentare automaticamente l’IVA come segue.
E’ stata approvata alla Camera il via libera della Legge di Stabilità, che molti organi di stampa sembrano snobbare, ma che porterà il regime di tassazione italiano ad uno dei più alti del mondo in assoluto, da vero e proprio RECORD MONDIALE.

Vogliamo aiutare le imprese a riprendersi, a crescere, creare posti di lavoro  e quindi ripresa economica.
ma é questo il modo giusto?

Aliquote IVA in Italia

 

A Noi ci sembra proprio di no, chiamateci ‘liberisti’ ma avere in pratica l’IVA più alta del mondo non crediamo aiuti la vendita di beni e servizi nel Nostro paese.
Gli aumenti dell’IVA in futuro secondo la Legge di Stabilità:
NEL 2016

  • – l’Iva ordinaria (che oggi è del 22%, ossia per gran parte dei beni di consumo) passerà al 24%;
  • – l’Iva agevolata (che oggi è al 10%) salirà al 12%.

NEL 2017

  • – l’Iva ordinaria salirà dal 24% al al 25%
  • – l’Iva agevolata sfiorerà il 13%.

NEL 2018

  • – l’Iva ordinaria arriverà dal 25% al 25,5%.
  • – l’Iva agevolata resterà al 13%.

Aliquote IVA in Italia e in Europa:

 

Stato Valore normale Valore ridotto Abbr. Nome
 Austria 20% 12% o 10% MwSt./USt. Mehrwertsteuer/Umsatzsteuer
 Belgio 21% 12% o 6% o 0% in alcuni casi BTW
TVA
MWSt
Belasting over de toegevoegde waarde
Taxe sur la Valeur Ajoutée
Mehrwertsteuer
 Bulgaria 20% 9% o 0% ДДС Данък добавена стойност
 Croazia 25% 10% o 5% PDV Porez na dodanu vrijednost
 Cipro 18% 5% (8% per taxi e autobus) ΦΠΑ Φόρος Προστιθέμενης Αξίας
 Rep. Ceca 21% 15% DPH Daň z přidané hodnoty
 Danimarca 25% nessuno moms Meromsætningsafgift
 Estonia 20% 9% km käibemaks
 Finlandia 24% 14% o 10% ALV
Moms
Arvonlisävero
Mervärdesskatt
 Francia 19,6% 7% o 5,5% (ad esempio sui libri) o 2,1% TVA Taxe sur la valeur ajoutée
 Germania 19% 7% o 0% MwSt./USt. Mehrwertsteuer/Umsatzsteuer
 Grecia 23%
(16% sulle isole)
13% (6,5% per hotel e farmacie)
(8% e 4% sulle isole)
ΦΠΑ Φόρος Προστιθέμενης Αξίας
 Irlanda 23% 13,5% o 9% o 4,8% CBL
VAT
Cáin Bhreisluacha (Irish)
Value Added Tax (English)
 Italia 22% 10% (alberghi, bar, ristoranti e altri prodotti turistici, determinati prodotti alimentari, prodotti fitosanitari e particolari opere di recupero edilizio) o 4% (ad es. generi alimentari di prima necessità, stampa quotidiana o periodica ed i libri, opere per l’abbattimento delle barriere architettoniche, alcuni tipi di sementi, fertilizzanti) IVA Imposta sul Valore Aggiunto
 Lettonia 21% 12% PVN Pievienotās vērtības nodoklis
 Lituania 21% 9% o 5% PVM Pridėtinės vertės mokestis
 Lussemburgo 15% 12% o 9% o 6% o 3% TVA Taxe sur la Valeur Ajoutée
 Malta 18% 5% VAT Taxxa tal-Valur Miżjud
 Paesi Bassi 21% 6% o 0% BTW Belasting over de toegevoegde waarde
 Polonia 23% 8% o 5% o 0% PTU/VAT Podatek od towarów i usług
 Portogallo 23%
15% a Madeira e nelle Azzorre(minimo 70% del valore normale)
13% o 6%
8% o 4% a Madeira e nelle Azzorre (minimo 70% del valore normale)
IVA Imposto sobre o Valor Acrescentado
 Regno Unito 20% 5% o 0% VAT Value Added Tax
 Romania 24% 9% o 5% per acquisto prime case sono particolari condizioni TVA Taxa pe valoarea adăugată
 Slovacchia 20% 10% o 6% DPH Daň z pridanej hodnoty
 Slovenia 22% 8,5% DDV Davek na dodano vrednost
 Spagna 21%
7% nelle Canarie
10% o 4%
2% o 0% nelle Canarie
IVA
IGIC
Impuesto sobre el Valor Añadido
Impuesto General Indirecto Canario
 Svezia 25% 12% o 6% Moms Mervärdesskatt
 Ungheria 27% 18% o 5% ÁFA Általános forgalmi adó

 

Quanto si paga di IVA negli altri paesi del mondo

 

Stato Valore normale Valore ridotto Nome
 Albania 20% 0% TVSH = Tatimi mbi Vlerën e Shtuar
 Andorra 4,5% 1% IVA = Impost sobre el Valo Afegit
 Azerbaigian 18% 10,5% o 0% ƏDV = Əlavə dəyər vergisi
 Argentina 21% 10,5% o 0% IVA = Impuesto al Valor Agregado
 Armenia 20% 0% AAH = Avelac’vaç aržek’i hark
ԱԱՀ = Ավելացված արժեքի հարկ
 Australia 10% 0% GST = Goods and Services Tax
 Bielorussia 20% 10% ПДВ = Падатак на дададзеную вартасьць
 Barbados 17,5% VAT = Value Added Tax
 Bosnia ed Erzegovina 17% 0% PDV = Poez na dodanu vrijednost
 Brasile 12% + 25% + 5% 0% *IPI – 12% = Imposto sobre produtos industrializados (tassa sui prodotti industriali) – tassa federale
ICMS – 25% = Imposto sobre circulação e serviços (tassa sui servizi e commerci) – tassa statale
ISS – 5% = Imposto sobre serviço de qualquer natureza (tassa su ogni altro servizio) – tassa comunale*La IPI può raggiungere fino al 60% per i prodotti importati.
 Bolivia 13% IVA = Impuesto al Valor Agregado
 Canada 5% GST+0%-10%PST(HST) 5%/0% GST = Goods and Services Tax, TPS = Taxe sur les produits et services; HST = Harmonized Sales Tax, TVH = Taxe de vente harmonisée
 Cile 19% IVA = Impuesto al Valor Agregado
 Colombia 16% IVA = Impuesto al Valor Agregado
 Cina 17% 6% o 3% 增值税 (pinyinzēng zhí shuì)
 Rep. Dominicana 16% 12% o 0% ITBIS = Impuesto sobre Transferencia de Bienes Industrializados y Servicios
 Ecuador 12% IVA = Impuesto al Valor Agregado
 Egitto 10% VAT = Value Added Tax (الضريبة على القيمة المضافة)
 El Salvador 13% IVA = Impuesto al Valor Agregado
 Etiopia 15% VAT = Value Added Tax
 Figi 15% 0% VAT = Value Added Tax
 Georgia 18% 0% DGhG = Damatebuli Ghirebulebis gdasakhadi
დღგ = დამატებული ღირებულების გადასახადი
 Guatemala 12% IVA = Impuesto al Valor Agregado
 Guyana 16% 0% VAT = Value Added Tax
 Iran 3% VAT = Value Added Tax (مالیات بر ارزش افزوده)
 Islanda 25,5% 7% VSK, VASK = Virðisaukaskattur
 India 12,5% 4%, 1%, o 0% VAT = Valued Added Tax
 Indonesia 10% 5% PPN = Pajak Pertambahan Nilai
 Israele 16% Ma’am = מס ערך מוסף
 Giappone 5% Consumption tax = 消費税
 Corea del Sud 10% VAT = 부가세 (附加稅, Bugase) = 부가가치세 (附加價値稅,Bugagachise)
 Jersey 3% 0% GST = Goods and Services Tax
 Giordania 16% GST = Goods and Sales Tax
 Kazakistan 12% ҚCҚ = Қосымша салық құны (Kazakh)
НДС = Налог на добавленную стоимость (Russian)
VAT = Value Added Tax
 Kosovo 16% TVSH = Tatimi mbi Vlerën e Shtuar
 Libano 10% TVA = Taxe sur la valeur ajoutée
 Liechtenstein 7,6% 3,6% (immobili) o 2,4% MWST = Mehrwertsteuer
 Marocco 20% GST = Goods and Sales Tax (الضريبة على القيمة المضافة)
 Moldavia 20% 8%, 5% o 0% TVA = Taxa pe Valoarea Adăugată
 Macedonia 18% 5% ДДВ = Данок на Додадена Вредност, DDV = Danok na Dodadena Vrednost
 Malesia 10% GST = Goods and Services Tax (tassa governativa)
 Messico 16% 11%, 0% IVA = Impuesto al Valor Agregado
 Montenegro 17% PDV = Poez na dodatu vrijednost
 Mauritius 15% VAT = Value Added Tax
 Nuova Zelanda 15% GST = Goods and Services Tax
 Norvegia 25% 14% o 8% MVA = Merverdiavgift (bokmål) o meirverdiavgift (nynorsk) (colloquialmente moms)
 Palestina 14,5% VAT = Value Added Tax
 Pakistan 16% 1% o 0% GST = General Sales Tax
 Panamá 7% ITBMS = Impuesto de Transferencia de Bienes Muebles y Servicios
 Paraguay 10% 5% IVA = Impuesto al Valor Agregado
 Perù 19% IGV = Impuesto General a la Ventas
 Filippine 12% RVAT = Refomed Value Added Tax, conosciuta localmente comeKaragdagang Buwis / Dungag nga Buhis
 Russia 18% 10% o 0% НДС = Налог на добавленную стоимость, NDS = Nalog na dobavlennuju stoimost’
 Saint Kitts e Nevis 17% VAT = Value Added Tax
 Serbia 18% 8% o 0% ПДВ = Порез на додату вредност, PDV = Porez na dodatu vrednost
 Singapore 7% GST = Goods and Services Tax
 Sudafrica 14% 0% VAT = Valued Added Tax
 Sri Lanka 12%
 Svizzera 8% 3,8% (settore alberghiero) e 2,5% (cibo, libri, quotidiani, medicinali) MWST = Mehrwertsteuer, TVA = Taxe sur la valeur ajoutée, IVA =Imposta sul valore aggiunto, TPV = Taglia sin la Plivalur
 Taiwan 5%
 Thailandia 7% VAT = Value Added Tax, ภาษีมูลค่าเพิ่ม
 Trinidad e Tobago 15%
 Turchia 18% 8% o 1% KDV = Katma değer vergisi
 Ucraina 20% 0% ПДВ = Податок на додану вартість, PDV = Podatok na dodanu vartist’.
 Uruguay 22% 10% IVA = Impuesto al Valor Agregado
 Uzbekistan 20% НДС = Налог на добавленную стоимость
 Vietnam 10% 5% o 0% GTGT = Giá Trị Gia Tăng
 Venezuela 12% 11% IVA = Impuesto al Valor Agregado

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *