Detrazione fiscale spese veterinarie 2016 su animali domestici, come ottenerla

Di seguito le istruzioni per ottenere la detrazione fiscale sulle spese veterinarie per gli animali che abbiamo in casa, che siano gatticani o altro tipo di animale domestico, un modo per pagare meno tasse, visto che i Nostri amici a 4 zampe hanno sempre bisogno, durante l’arco di un anno minimo di una visita medica, o hanno bisogno comunque di cure, proprio come gli umani; vedremo che non tutte le spese del veterinario sono possibili da detrarre dalle tasse, ma solo una parte, ma comunque importante, di questi tempi.

Come ottenere la detrazione fiscale sulle spese veterinarie per i miei animali:

Innanzitutto ricordiamo sempre una cosa che tutti i buoni ‘pater familias’ dovrebbero sapere e fare: non buttate  mai via gli scontrini e le fatture durante il primo anno solare della loro emissione.

Leggi QUI>>>– Detrazione Fiscale per Spese Mediche

Questo vale per tutti i tipi di spesa ( sì, anche quella che si fa tutte le mattine al supermercato). Un buon/a capo famiglia dovrebbe prendersi cura di fare delle cartelline con tutte le spese che una famiglia ha, in modo da sfruttare questi scontrini o fatture per vari motivi, uno di questi sono le detrazioni fiscali ma non solo, può sempre succedere di sbagliarsi a fare la spesa, allora ecco che con lo scontrino possiamo cambiare prodotto, possiamo sbagliarci a comprare un vestito, ecco allora che lo possiamo cambiare, un elettrodomestico può risultare non funzionante dopo un paio di settimane dall’acquisto, ecco allora che lo scontrino ci darà la garanzia e ce lo sostituiranno gratis, compriamo un liquore, lo beviamo dopo 1 mese e ci accorgiamo che ci fa male e dobbiamo andare all’ospedale; lo scontrino servirà in una eventuale causa civile contro la ditta produttrice.

Detrazione fiscale spese veterinarie su animali domestici, come ottenerla

Detrazione fiscale spese veterinarie; quante spese veterinarie sono detraibili dall’IRPEF?

Ormai da qualche anno, le spese detraibili veterinarie devono superare l’importo totale minimo di 129, 11 euro, per un massimo importo massimo totale di 387,34 euro nell’anno solare in cui si fa il conteggio Irpef.

Guida pratica su come indicare le spese veterinarie nel Modello 730:

Nel modello 730, alle righe P8 e P14, dove c’è scritto ‘altre spese’, possiamo aggiungere il Codice 19, che sta ad indicare proprio spese veterinarie per animali domestici.
Di quanto è la detrazione fiscale per le spese veterinarie?
Come dicevamo sopra, possiamo detrarre da un minimo di 129,11 euro ad un massimo di 387,34 euro, della cifra indicata abbiamo il diritto di deduzione fiscale del 19%.

IRPEF 2016 Guida Completa

Ad esempio: se ho fatto sterilizzare la mica amica canina nel 2015 ed avrò speso 200 euro ed avrò tenuto la fattura del veterinario, quando in primavera andrò compilare il Modello 730 per la dichiarazione dei redditi, dovrò fare una fotocopia della fattura e allegarla alla dichiarazione, poi aggiungerò al rigo P8 la dicitura “Codice 19 spese veterinarie” e la cifra totale di 200 euro. Di queste 200 euro io avrò diritto al 19% di detrazione fiscale, quindi 38 euro. Al momento del conteggio delle tasse da pagare, dovrò togliere queste 38 euro dal totale. Non sarà tantissimo, ma sono comunque soldi, come si suol dire.

Per altre Detrazioni fiscali sulla dichiarazione dei redditi, seguiteci su FB.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *