mercoledì 26 novembre 2014

Filled Under:

Come i cinesi evadono il Fisco per il 98% in Italia

Sembra proprio che l'Italia sia il paradiso fiscale per i cinesi.

E' quanto emerge da uno studio fatto dal  Centro Studi e Ricerche Sociologiche “Antonella Di Benedetto” di KRLS Network of Business Ethics per conto di Contribuenti.it – Associazione Contribuenti Italiani.
Nello studio é evidenziato come il Nostro paese sia quello dove più i cinesi evadono rispetto al resto dell'Europa.

Come i cinesi evadono il fisco per il 98% in Italia

Le tasse più evase dai cinesi in Italia sono:

  • IRES
  • IRAP
  • IRPEF
  • IVA
Lo studio è stato fatto elaborando dati ministeriali, di istituti di statistica, e di polizia tributaria.
Sembra che ad ogni controllo di polizia tributaria siano state trovate una o più irregolarità, che hanno portato a volte a sanzioni amministrative, altri a veri e propri reati penali. In pratica emerge che in queste attività non si fanno scontrini, quindi si evada l'IVA e che le altre tasse - semplicemente - non si denuncino. Questa anomalia che accade più in Italia che negli altri paesi UE accade in quanto il sistema di controlli consentirebbe di farlo.



7 commenti:

  1. Semplicemente si adeguano alla situazione da repubblica delle banane.

    RispondiElimina
  2. Grazie che restano aperti solo loro!

    RispondiElimina
  3. io gli unici cinesi che conosco con delle attività commerciali ( 2 bar) fanno regolarmente gli scontrini, comunque.

    Poi boh, se lo dice questo studio, sarà vero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Faranno gli scontrini con un registratore di cassa cinese falso

      Elimina

Link, pubblicità e commenti offensivi non potranno essere pubblicati