venerdì 13 novembre 2015

Filled Under: ,

Pressione fiscale per le aziende in Italia, Tax Rate - Corporate Rate

Le tasse da pagare per le imprese, sono sempre elevate, la pressione fiscale rimane sempre elevata nel 2013, nonostante una flessione fatta registrare  rispetto all’anno 2011.
Da una ricerca effettuata dall’osservatorio bilanci del Consiglio Nazionale dei Commercialisti in tandem con l’Università di Genova, la pressione fiscale del 2013 è stata pari al 44 %, in flessione quindi rispetto al 51 % del 2011.
Il tax rate così calcolato si differenzia dagli altri tax rate calcolati da altri istituti (ad esempio Doing Business della Banca mondiale, che prende in esame anche gli oneri fiscali e previdenziali).

I dati si riferiscono al cosiddetto tax rate, ovvero il rapporto tra imposte dirette pagate (Ires e Irap) ed utili delle imprese ed ha preso come riferimento un campione di 300 imprese piccole medie e grandi del settore industria, commercio e servizi che sono accomunate da alcuni requisiti (società di capitali, se legale in Italia, applicazione dei principi contabili).

Pressione fiscale per le aziende in Italia, Tax Rate - Corporate Rate
Sgravi fiscali per beni immateriali Pagare meno tasse della Famiglia
Come pagare meno tasse con Art Bonus Ravvedimento Operoso, novità

Quante tasse pagano le imprese rispetto agli utili - Tax Rate:

Dal novero dei calcoli sono stati comunque escluse le micro imprese (ossia quelle con meno di 10 addetti e giro di affari inferiore ai 2 milioni di euro).
Allo stesso modo dal novero delle società utilizzate sono fuoriuscite anche le grandi imprese assicurative e bancarie.
Pertanto il corporate tax è stato calcolato solo per imprese con un tax rate positivo (75 % di tutte le imprese analizzate) e di queste un 14 % ha fatto registrare quindi oneri fiscali anche in presenza di un conto economico in rosso anche se in per lo più per la presenza di Irap.  
Al di fuori del valore della mediana la media delle imprese analizzate indica un corporate tax rate che nel 2013 è stato pari al 25,6 % in netta diminuzione rispetto ai valori rilevati negli anni 2011 e 2012.
Per quanto riguarda le richieste degli addetti ai lavori per diminuire la pressione fiscale, segnaliamo quella inerente l’incremento degli interessi passivi (oggi limitata al 30 % del Rol).
Reverse Charge come funziona Novità Tari
Prelievo forzoso dal conto corrente Calcolo nuovo ISEE



0 commenti:

Posta un commento

Link, pubblicità e commenti offensivi non potranno essere pubblicati