lunedì 15 agosto 2016

Filled Under: ,

Canone RAI: obbligo di conservare il pagamento per 10 anni!

Non è uno scherzo di Ferragosto: la bolletta della luce con cui abbiamo pagato il CONONE RAI dovrà essere obbligatoriamente tenuta almeno 10 anni.

Nella burocrazia kafkiana italiana questo ed altro.
A dire la verità non sappiamo bene come funzioni negli altri paesi del mondo, ma siamo abbastanza certi che se diciamo ad un abitante tedesco che in Italia nel 2016 bisogna tenere il documento cartaceo di pagamento della tassa sulla televisione per 10 anni, ci riderebbe in faccia.


Obbligo di tenere la ricevuta del pagamento della bolletta della luce e Canone RAI:

Sempre più difficile, sempre più complicato, dicevano un tempo i telecronisti quando c'erano i giochi senza frontiere, ormai siamo arrivati a questo, non solo le tasse da pagare sono tante, ma anche sempre più difficili da capire QUANTO bisogna pagare, QUANDO, entro quale data, COME , ma poi perchè bisogna tenere le ricevute dei pagamenti?

 Canone RAI in bolletta  ESENZIONE CANONE RAI  Canone in bolletta pro e contro
 Canone TV nel mondo  Conseguenze mancato pagamento Canone TV  Tasse sul reddito
 Come Disdire Abbonamento TV  Agevolazioni Fiscali  Tassa Tari

Obbligo di tenere la ricevuta di pagamento del Canone TV RAI per almeno 10 anni.

Nel 1942 , insieme al codice civile, furono varate delle leggi come questa, che sono tutt'ora valide.
Non importa se nel 2016 abbiamo la tecnologia per cui si possono scannerizzare tutti i tipi di documenti e tenerli su cloud o chiavette o memorie del PC, è il documento cartaceo che fa testo.
L'arretratezza italiana è anche in questo, se è vero che la carta comunque rimane, lo stesso si può dire di altri supporti.
Ad esempio mettere dati in un hard disc e poi spegnerlo e tenerlo in un luogo sicuro significa che tra 10 anni quei dati saranno ancora lì.

La digitalizzazione della Pubblica Amministrazione italiana:

la digitalizzazione è iniziata, ma non è mai stata portata a termine; lo SPID ancora è da completare, molti pensionati hanno ricevuto la busta arancione con le istruzioni, ma quanti di loro hanno iniziato le procedure?
Forse se ne riparlerà questo inverno, quando tutti gli uffici della PA inizieranno a funzionare al 100%.

Ma che dire della riforma del catasto?

A che punto è lo 'Stato amico'?
Oggi come oggi per avere vecchi documenti catastali significa aspettare 1, 2 o anche 3 mesi, alla faccia del mercato immobiliare fermo.



0 commenti:

Posta un commento

Link, pubblicità e commenti offensivi non potranno essere pubblicati