Divieto di fumare in auto: multe con importi fino a 650 euro

Vietato fumare in auto con bambini e donne incinte. Il Consiglio dei Ministri ha approvato un disegno di legge per cui sarà vietato fumare in auto, gli importi delle multe arriveranno fino a 646 euro.
Non ci saranno più nemmeno i pacchetti di sigarette da 10, in modo che gli adolescenti non le compreranno ( ma non saranno spinti a comprare quelle da 20 o passare al tabacco?), multe ai rivenditori che vendono sigarette ai minorenni, multe con importi fino a 4.000 euro.
I sacchetti di tabacco non potranno pesare meno di 30 grammi, ci saranno delle immagini sconvolgenti sui pacchetti di sigarette, in modo da far desiste dal fumare.

Aggiornamento 12 ottobre 2015: questo articolo era stato scritto a luglio, quando ancora questa legge non era del tutto definita.
Oggi sembra che questi nuovi divieti siano rivolti sopratutto verso i più giovani, cioé che tendano a disincentivare l’uso di tabacco da parte degli adolescenti e cerchino di proteggere dal fumo passivo i bambini più piccoli.

Come ogni legge liberticida, lascia molto perplessi questo disegno di legge che vuole adeguare la Nostra legislazione a quella di paesi dove c’é già, come in Gran Bretagna e Svezia, con questo nuovo divieto di fumare in macchina .

In un periodo storico come quello che sta passando l’Italia, cioé con una grave crisi economica in atto, di solito si lascia più libertà all’economia ed alla vita di tutti i giorni, cercando di gravare il meno possibile sul cittadino, che già é in difficoltà a comprarsi da mangiare per sé ed i propri figli tutti i giorni, pagare l’affitto, la luce, il gas, l’elettricità, l’acqua, magari mettere la benzina per la macchina e l’ADSL per tenersi informato.

Un eclatante esempio fu nell’immediato dopoguerra, quando la borsa nera era ampiamente accettata, il lavoro nero e la borsa nera durarono decenni in posti economicamente depressi come il Sud Italia per prodotti di largo consumo con alte tasse, come le sigarette, infatti proprio il mercato nero di sigarette durò per tutti gli anni ’80, praticamente indisturbato.

Divieto di fumare in auto: multe fino a 600 euro
Mercato nero di sigaretta a Roma, anni ’50.
Novità Tassa sui Rifiuti Novità Sigaretta Elettronica 2015
La Nuova Tassa sul Morto Come Rateizzare Equitalia

Divieto di fumare in auto ma non solo: dove sarà vietato fumare con la nuova legge:

Sarà vietato fumare in auto in presenza di bambini o donne incinte, sarà vietato fumare anche all’esterno, nei cortili degli ospedali dei reparti di pediatria, ostetricia, ginecologia, neonatologia.

Vietato vendere pacchetti da 10 sigarette:

  • La legge prevede che non si potranno più vendere pacchetti di sigarette da 10 ( o inferiori ai 20).
  • Non si potranno vendere pacchetti di tabacco inferiori ai 30 grammi.
  • Non potranno più vendersi tabacco o sigarette al mentolo o altre ‘spezie’.

Da quando scatterà il divieto di fumare sigaretta in auto:

E’ tutto in alto mare, questo decreto legge deve prima essere valutato dalla Commissione lavori pubblici, se il testo sarà congruo, arriverà alle camere, previa discussione.

Quanto é l’importo della multa se fumo in macchina:

Le multe potranno partire da 161 a 646 euro. Se questa norma passerà, ci saranno dei grandi incassi da parte dello Stato e degli enti locali. Le casse di tanti Comuni potranno riempirsi di soldi che arriveranno dagli accaniti fumatori autisti.

Perché vogliono mettere un divieto di fumare in auto?

  1. Per ragioni di sicurezza stradale: un guidatore, quando fuma, si distrae.
  2. Per ragioni di salute pubblica: gli eventuali passeggeri possono respirare il fumo passivo ed ammalarsi più facilmente.
  3. Questa legge per come é stata ‘rivista’ tende sopratutto a non far fumare i più giovani.

Divieto di fumare in auto, perché non è una legge da fare ora, ( opinioni):

Se è vero che il conducente di una macchina che fuma si distrae, se è vero che chi fuma in macchina fa respirare il fumo pure ai passeggeri, é pur vero che questo Disegno di legge può aspettare, perché ora come ora la maggior parte dei cittadini italiani hanno dei seri problemi ad ‘arrivare a fine mese’.
L’iniziativa sarebbe anche bella ed encomiabile, ma non abbiamo certo bisogno di un’altra ‘tassa nascosta’, parola di ex-fumatore.
Aggiornamento: la legge è stata ‘rivista’, ora si potrà fumare in macchina, a patto che nella vettura non ci siano dei bambini piccoli.
Questa nuova ‘politica’ ci sembra del tutto accettabile e assolutamente condivisibile; per una volta Noi di Tasse Economia Italia siamo d’accordo con l’operato del Governo, cosa che è quasi un record.

9 commenti

  1. parlo da "quasi" ex fumatore; fumare alla guida è veramente pericoloso; a parte la distrazione, ma se per disgrazia ti cade la sigaretta sono veramente cavoli amari perchè la sigaretta, con i sedili inclinati, ti va a finire sempre più in fondo. non vedo poi cosa che c'entra la crisi, anzi fumi meno e guadagni in salute e soldi; e poi la puzza che si forma nell'auto è insopportabile

  2. Fumare in macchina SEMBRA SIA PERICOLOSO, ESSERE COSTANTEMENTE AL TELEFONINO……RIFARSI IL TRUCCO…????? E' SOLO ED ESCLUSIVAMENTE PER AFRE CASSA.

    1. sono d'accordo!!! in strada si rischia continuamente di fare incidenti per dei babbei/e che non fanno altro che zigzagare e rallentare improvvisamente ecc. per stare attaccati ai quei cavolo di cellulari….ma la polizia dove sta???? sapete dove sta? sta dietro le curve in discesa ad aspettare il poveraccio che tiene sempre sott'occhio il limite di velocità e poi per la forza d'inerzia della discesa per qualche secondo supera di 3 km il massimo consentito……CAPITO?? E' COSì CHE SI VA AVANTI ALTRO CHE SIGARETTE !!!"W L'Italiaaa"!!!!!!!

  3. Io ho 16 anni fumo da quando ne ho 14 la vita é la mia se voglio morire fumando sono cazzi miei almeno moriro contento la cosa ke mi fa piu skifo e ke i politci del cazzo ke abbiamo per arrotondare mettono multe a poveri tabaccai e guidatori ki infrange queste leggi del cazzo …. fanculo ai politici e agli sbirri di merda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *